Come educare il cane Pitbull

È stato li che la cinofilia mi ha salvata
18 ottobre 2018
Bocciolo di Fiore di Ciliegio
3 dicembre 2018

Come educare il cane Pitbull

Una delle domande più comuni che mi sento fare è sempre “Come educare il cane Pitbull?”

La verità è che si educano e addestrano con gli stessi metodi delle altre razze, ma riconosco che avere a che fare con questi cani è molto complesso e quindi chi lo possiede crede sia impossibile raggiungere certi obbiettivi.

In questo articolo quindi voglio darti alcune dritte per spiegarti come approcciarsi all’educazione o all’addestramento di un Pitbull.

Per primo, come in ogni cosa, è necessario conoscere chi abbiamo di fronte.

La selezione e la storia del Pitbull ci aiutano tantissimo a capire come approcciarsi a questa razza.

Sappiamo che ha un fisico scultoreo ed è un vero e proprio atleta, sappiamo che è molto fedele al suo padrone ed è un cane affettuosissimo, dobbiamo ovviamente considerare che ha anche un alto potenziale di aggressività verso gli altri cani, tenendo conto di questi fattori cercherò di fornirti dei consigli per gestire al meglio il tuo cane, o almeno per conoscerlo un po’ di più.

Partiamo da primo punto: la forza fisica.

Un cane di questa tipologia, per ottenere alte prestazioni, ha bisogno innanzitutto di un’attenta e accurata alimentazione, inoltre è fondamentale che scarichi la sua potenza con dell’attività fisica.

Un ottimo metodo per farlo scaricare ragionando può essere quello di giocare quotidianamente con lui cercando di soddisfare la sua forza mascellare con un gioco che sia di forma allungata e del giusto materiale ( per dare una sensazione piacevole al cane nel momento del morso), poi ovviamente arricchiamo il tutto con corsette o passeggiate.

Il secondo punto a cui dobbiamo prestare attenzione riguarda l’affetto.

Queste tipologie di cane dimostrano un affetto incondizionato al loro padrone, ma come facciamo a farci amare e guardare con gli occhi a cuoricino?

Dobbiamo costruire il giusto rapporto, come con tutti i cani, non basta passeggiata-cacca-pipì-divano, il rapporto deve essere costruito condividendo esperienze e lavorando insieme.

Per aiutarci a intensificare la nostra relazione possiamo inserire il fattore gioco durante i momenti che abbiamo a disposizione, questo aumenta la fiducia e diventa un momento di condivisione tutto ciò aiuta ad alimentare l’affetto, già presente, nei vostri confronti.

Il terzo punto è quello riguardante l’aggressività.

Il Pitbull non è un cane cattivo, non è aggressivo, non è assassino, anzi.

Questi cani sanno essere dei perfetti esemplari da famiglia e sanno dare tanto amore e affetto.

È chiaro che abbiano un potenziale altissimo, sia fisico che di predisposizione.

Il Pit bull infatti, come dice il suo nome stesso, è stato creato per i combattimenti, la sua filogenetica quindi porta al suo interno anche tutto questo e non possiamo pretendere che non sia cosi.

Con tutti gli studi effettuati sul comportamento canino però è ormai evidente che una buona educazione rende anche questi cani socievoli e in grado di stare in società senza nessun problema.

Un pitbull non socializzato può essere aggressivo esattamente come un Labrador non socializzato, ciò che cambia è solo la potenza fisica e i danni che possono provocare.

Quello che ho appena detto indica quindi che è possibile avere un Pitbull controllato anche con numerosi cani nelle vicinanze, o addirittura averne uno che gioca e si relaziona tranquillamente con altri cani.

Ciò che è certo, è che non si tratta di cani semplici.

Bisogna essere molto autorevoli e sempre coerenti.

Hanno un altissimo potenziale fisico e cognitivo, che gli permette di misurarsi in fretta con le situazioni che gli si presentano davanti, sono estremamente intelligenti, prestanti e protettivi.

Probabilmente è proprio per questi motivi che solitamente chi prende un pit tende a farne uno stile di vita.

“Chi prende un pit bull ha preso una Ferrari ,che per essere guidata ha bisogno di un vero pilota”

Contattaci

Nome:*
E-mail:*
Telefono:*
Info:*
Word Verification:

I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003.
Potrai cancellarti in qualsiasi momento con 1 solo click.

Comments are closed.

X