Febbraio

9 Giugno 2019
Pastore Australiano

Pastore Australiano

Anche sull’origine del Pastore Australiano vi sono molte teorie; la razza che noi conosciamo oggi si è sviluppata esclusivamente negli Stati Uniti. Gli fu dato questo nome per associazione col cane da pastore di origine basca, che arrivò negli Stati Uniti nel 19° secolo e proveniva dall’Australia. La popolarità del Pastore Australiano aumentò notevolmente dopo la seconda guerra mondiale, con la grande notorietà raggiunta dall’equitazione alla “Western”, che la gente venne a conoscere attraverso i rodeos, concorsi ippici, film e spettacoli televisivi.
7 Maggio 2019

“GLI MANCA UN VACCINO”

Quando andavo alle medie avevo una Prof. Di matematica che ci ripeteva sempre la stessa frase “Con le frasi degli studenti potrei farci un libro”, ma chi avrebbe pensato che da grande, mi sarei trovata a pensare lo stesso dei miei clienti.    A partire da “ ma la cacca come la raccolgo”, fino a “il mio Pongo credo sia in calore” ognuno ha un’uscita che mi fa pensare “ma dove le leggono?”. Su alcune mi giustifico pensando che magari sono convinti cosi, ma altre sono conscia che siano dovute alla mala informazione, o peggio all’incompetenza di altri professionisti del settore.  La prima su tutte?  “Gli manca un vaccino, non posso metterlo per terra” E a quel punto la mia faccia è tipo “Ma tutto apposto?!”  Se mi conosci sai di che espressione sto parlando, se non mi conosci… Lo capirai quando mi vedrai di persona.  La vaccino-fobia credo sia […]
26 Febbraio 2019

Il mio cane tira al guinzaglio

Quando vidi Nero la prima volta, mi spaventai anche io. Tirava talmente tanto da andare a sbattere contro alberi e macchine che trovava sul percorso. Fosse stato un Pinscher, forse ai padroni avrebbe dato meno fastidio, ma essendo un Labrador di 47 Kili, la situazione per Cristina era abbastanza ingestibile. La frase che mi colpì subito quando conobbi Cristina fu “Io lo amo, ma le passeggiate sono più uno stress che un relax, è troppo stancante” Il primo giorno che lo vidi Nero tirava come un matto e uso la parola “matto” perchè sembrava cosi. Camminava velocemente, guardandosi intorno in continuazione, sbavava, il respiro affannato e gli occhi persi continuamente. Lo dissi subito a Cristina: “In questo modo, la passeggiata è stressante anche per lui”.  Cristina, come te, ama follemente il suo cane e non riuscire a renderlo felice del tutto, la rendeva triste e demoralizzata. Lo stress più grande […]
26 Febbraio 2019

Il mio cane tira al guinzaglio

Quando vidi Nero la prima volta, mi spaventai anche io. Tirava talmente tanto da andare a sbattere contro alberi e macchine che trovava sul percorso. Fosse stato un Pinscher, forse ai padroni avrebbe dato meno fastidio, ma essendo un Labrador di 47 Kili, la situazione per Cristina era abbastanza ingestibile. La frase che mi colpì subito quando conobbi Cristina fu “Io lo amo, ma le passeggiate sono più uno stress che un relax, è troppo stancante” Il primo giorno che lo vidi Nero tirava come un matto e uso la parola “matto” perchè sembrava cosi. Camminava velocemente, guardandosi intorno in continuazione, sbavava, il respiro affannato e gli occhi persi continuamente. Lo dissi subito a Cristina: “In questo modo, la passeggiata è stressante anche per lui”.  Cristina, come te, ama follemente il suo cane e non riuscire a renderlo felice del tutto, la rendeva triste e demoralizzata. Lo stress più grande […]
7 Febbraio 2019

Il cane cucciolo: una piccola grande responsabilità

Hai una vaga idea di quanti clienti arrivano qui dicendomi: “Ho pensato di poter educare da solo il mio cane cucciolo, ma ora è cresciuto e non ce la faccio”. Quando hai preso un cucciolo non ti aspettavi di dover passare notti in bianco, pulire cacche e pipi e avere i mobili rosicchiati.  Sappi che la colpa non è tua, ormai è diventato un errore comune. Purtroppo, nonostante gli animali in Italia siano 60milioni, e il 60,8% di essi siano cani (www.repubblica.it), nessuno aiuta a inculcare una cultura cinofila.  E così, tra la carta igienica con i cuccioli, scottex con i cuccioli, salviette con i cuccioli, gli spot televisivi ci fanno credere che siano solo fantastici, morbidi e da coccolare.  Se mostrassero la faccia esausta di chi sta vivendo la “fase cucciolo”, non sarebbe tutto cosi divertente come negli spot pubblicitari. Ora non voglio terrorizzarti, per carità.  Se hai un […]
X