Addestramento cane

1 Agosto 2019

Border Collie

Il Border Collie ha avuto origine tra la Scozia e l’Inghilterra, da qui il nome “border” (confine) L’etimologia della parola “collie” è, invece, incerta: secondo alcuni deriverebbe da “coleius” (fedele, in gallese), secondo altri da “coley” (nero) Infine, secondo una terza ipotesi, da “colley”, una razza di pecore scozzesi. Il suo ingresso nel gruppo dei cani da pastore del Kennel Club inglese è avvenuto molto tardi, solo nel 1976. Negli anni il suo ruolo di conduzione del gregge è stato mantenuto ed è proprio questo che ha contribuito alla sua fortuna. Oggi sono impiegati in ogni attività cinofila, ludica ed agonistica, come agility dog, il disc dog e il flyball, o in contesti importanti come il soccorso e la squadra antidroga. Ma l’attività che appaga di più questa razza è indubbiamente lo sheepdog  LA STORIA Il Border Collie ha avuto origine tra la Scozia e l’Inghilterra, da qui il nome […]
9 Giugno 2019
Pastore Australiano

Pastore Australiano

Anche sull’origine del Pastore Australiano vi sono molte teorie; la razza che noi conosciamo oggi si è sviluppata esclusivamente negli Stati Uniti. Gli fu dato questo nome per associazione col cane da pastore di origine basca, che arrivò negli Stati Uniti nel 19° secolo e proveniva dall’Australia. La popolarità del Pastore Australiano aumentò notevolmente dopo la seconda guerra mondiale, con la grande notorietà raggiunta dall’equitazione alla “Western”, che la gente venne a conoscere attraverso i rodeos, concorsi ippici, film e spettacoli televisivi.
7 Maggio 2019

“GLI MANCA UN VACCINO”

Quando andavo alle medie avevo una Prof. Di matematica che ci ripeteva sempre la stessa frase “Con le frasi degli studenti potrei farci un libro”, ma chi avrebbe pensato che da grande, mi sarei trovata a pensare lo stesso dei miei clienti.    A partire da “ ma la cacca come la raccolgo”, fino a “il mio Pongo credo sia in calore” ognuno ha un’uscita che mi fa pensare “ma dove le leggono?”. Su alcune mi giustifico pensando che magari sono convinti cosi, ma altre sono conscia che siano dovute alla mala informazione, o peggio all’incompetenza di altri professionisti del settore.  La prima su tutte?  “Gli manca un vaccino, non posso metterlo per terra” E a quel punto la mia faccia è tipo “Ma tutto apposto?!”  Se mi conosci sai di che espressione sto parlando, se non mi conosci… Lo capirai quando mi vedrai di persona.  La vaccino-fobia credo sia […]
7 Marzo 2018

Ideapet cani e gatti

Nuova collaborazione con Ideapet azienda italiana che si occupa di integratori alimentari e prodotti dermatologici per cani e gatti Ideapet è una azienda italiana giovane ed innovativa che formula, produce e commercializza materie prime e mangimi complementari per animali da compagnia. Dinamicità, flessibilità ed innovazione continua, ci permettono di trovare sempre le migliori soluzioni ai problemi di oggi e di domani garantendo un alto valore scientifico e nutritivo dei prodotti.
13 Aprile 2018

Disc Dog: divertirsi giocando in sicurezza

Che tu sia un giocatore esperto o un neofita discdoggers alle prime esperienze non fa nessuna differenza. Salvaguardare la salute fisica e mentale del tuo cane è la base del nostro gioco. Nonostante sembri che le peggiori cose succedono sempre e solo gli altri, l’infortuni ai cani, piccoli o grandi che siano, sono molto frequenti. Per giocare in sicurezza, prima di tutto, occorre considerare alcune caratterstiche soggettive del cane con cui si gioca: il suo stato di salute generale la presenza di patologie articolari, muscolari, ossee, cardio-respiratorie o altro la sua costituzione fisica la sua predisposizione atletica la sua preparazione atletica la sua resistenza, sia fisica che mentale, agli sforzi Un cane non sano, non in forma fisica e non preparato a sopportare sforzi fisici, non può che avere rischi maggiori a farsi male. Il gioco deve essere inoltre riparametrato alla taglia, alla struttura del cane ed al suo modo […]
20 Aprile 2018

Se ami il tuo cane devi educarlo

Quante volte ti sei lamentato di alcuni atteggiamenti del tuo cane? “Tira troppo al guinzaglio” “Non posso lasciarlo a casa da solo” “Mi morde se gli tolgo il suo gioco” e alla fine della conversazione, al 90% delle volte, scopri che non hai mai intrapreso un percorso di educazione con il tuo “migliore” amico. E che non hai nemmeno la voglia di farlo. La mancanza di tempo, la stanchezza al ritorno dal lavoro e l’autoconvinzione che una passeggiata al giorno per fare cacca e pipì sia già lo standard di vita migliore per il tuo cane, è una errata convinzione dettata dalla società in cui viviamo. Purtroppo quello a cui siamo stati abituati fin da piccoli è un cane che vive sul nostro divano, esce mattino e sera perché non ci sporchi casa e dorme il 70% del tempo. Coccolare il tuo cane, lasciarlo dormire sul divano e farlo giocare […]
30 Aprile 2018

Questioni di bisogni

Uno dei problemi più frequenti che mi sono trovata a dover risolvere è “Il mio cane fa ancora i bisogni in casa” e spesso e volentieri questa frase è accompagnata da un “Io lo sgrido, ma lui non capisce”. Tra giornali nel sedere, urli appena rientriamo in casa e musi appoggiati sui propri escrementi, questi cani si saranno chiesti sicuramente in che razza di famiglia sono capitati. So bene che i rimedi antichi erano questi e che probabilmente a forza di terrorizzare il cane funzionavano, ma se ragioniamo un attimo su chi abbiamo di fronte capiremo che in queste “punizioni” (se cosi vogliamo chiamarle) non c’è nulla di cognitivo. Se il cane fa pipì e cacca mentre siamo fuori e quando torniamo iniziamo a urlargli addosso “Cosa hai fatto?!” o “Chi è stato?!” l’unico risultato che otterremo sarà un animale consapevole di avere un padrone lunatico, che a tratti se […]
9 Luglio 2018

Alma e Veronica

Ho amato questo binomio dal primo momento in cui mi si è presentato davanti. Solitamente chi arriva con un cane da rieducare o con qualche problema da sistemare è triste, abbattuto, pronuncia frasi come “noi non ce la facciamo più”, lo vedi che cammina come se al guinzaglio avesse il suo problema più grande. Veronica invece camminava sorridente con Alma mentre tirava, abbaiava a ogni persona del campo, correva dietro alle macchine, come se fosse consapevole che c’era solo da lavorare, ma che loro insieme ce l’avrebbero fatta. Quando l’ho vista cosi, predisposta, innamorata del suo cane nonostante tutto, mai pentita di aver scelto lei fra tante, ho capito che lavorando loro due sarebbero arrivate a fare tante cose incredibili. E cosi è stato. Abbiamo fatto tante cose, anche cose che nessuno avrebbe pensato saremmo riusciti a fare. Alma è stata collaborativa, le si leggeva negli occhi la voglia di […]
16 Luglio 2018

Non esiste un metodo uguale per tutti

La maggioranza dei miei clienti arriva qui con la stessa domanda: “Ma cosa é meglio? Il collare? La pettorina? Il collare a scorrimento? Ognuno mi consiglia qualcosa di diverso” E in effetti hanno ragione. La vera domanda da porsi in realtà, é se qualcuno di questi “spacciatori di consigli” abbia mai analizzato il cane in questione. Proporre metodi di educazione senza aver visto l’animale, basandosi su idee di razza, cose sentire dire, o il classico “io col mio ho fatto cosi” é l’errore più grande che si possa commettere. Spesso e volentieri si incontrano educatori che usano solo un metodo, che propongono una sola soluzione, ancora prima di aver visto il cane e spesso e volentieri é il problema dei cani robot che si trovano in giro. Cani spenti, che non sanno giocare, annusare, ascoltare, rapportarsi, insomma cani non cani. La predisposizione di razza è sicuramente fondamentale nell’approcciarsi a un […]
X