disc dog

1 Ottobre 2019

Ansia da separazione nel cane

Che cosa è l’ansia da separazione nel cane? L’ansia da separazione nei cani è rappresentata da una certa situazione in cui il cane esprime paura, avversione o disagio quando avverte il distacco (anche temporaneo) dalle persone a cui è affettivamente legato. Le espressioni di questo disagio possono essere diverse dal cane che abbaia o ulula, o situazione più gravi come avere comportamenti distruttivi o autolesionismo fino ad arrivare a una vera e propria depressione. Ma anche il mio cane può essere soggetto di questa patologia? I cani che soffrono da ansia da separazione sono in genere cani molto dipendenti che richiedono e ottengono eccessive e continue attenzioni da parte dei proprietari. Spesso, il proprietario, si lamenta di iperattivita’ del proprio amico, soprattutto nel momento dell’uscita o del rientro a casa. Cani timidi, insicuri e che non sviluppano sufficiente “autostima” possono essere predisposti a tale patologia. Se avete il sospetto che […]
24 Settembre 2019

Educare il mio cane al parco? No Grazie

l mio primo istruttore lì chiamava “i quattro salti in padella” perché, come nella famosa marca una tagliatella già pronta non si assomiglia manco lontanamente a quelle di mia nonna, lo stesso avviene per questa tipologia di educatore. Il trucco “apri la busta, metti in padella ed ecco pronto in 5 minuti” non funziona. Non funzionerà mai, o almeno può darsi che per una pizza surgelata, una confezione di funghi trifolati possa anche essere accettabile, ma per un essere vivente: no. Ma di chi sto parlando? Degli educatori dei parchi, questo è l’appellativo che gli do io. Gli educatori dei parchi sono quelli che alla domanda “ahh sei educatore?” Rispondono con “lo faccio per hobby, al parco”. Per hobby?! Tu per hobby insegni a un essere vivente a convivere e gestire le sue emozioni? Mi domando come mai la mia professoressa di italiano non lo abbia mai fatto come hobby… […]
1 Agosto 2019

Border Collie

Il Border Collie ha avuto origine tra la Scozia e l’Inghilterra, da qui il nome “border” (confine) L’etimologia della parola “collie” è, invece, incerta: secondo alcuni deriverebbe da “coleius” (fedele, in gallese), secondo altri da “coley” (nero) Infine, secondo una terza ipotesi, da “colley”, una razza di pecore scozzesi. Il suo ingresso nel gruppo dei cani da pastore del Kennel Club inglese è avvenuto molto tardi, solo nel 1976. Negli anni il suo ruolo di conduzione del gregge è stato mantenuto ed è proprio questo che ha contribuito alla sua fortuna. Oggi sono impiegati in ogni attività cinofila, ludica ed agonistica, come agility dog, il disc dog e il flyball, o in contesti importanti come il soccorso e la squadra antidroga. Ma l’attività che appaga di più questa razza è indubbiamente lo sheepdog  LA STORIA Il Border Collie ha avuto origine tra la Scozia e l’Inghilterra, da qui il nome […]
29 Marzo 2018

Le tre “abilità” richieste per giocare a Disc Dog

Alcuni cani sono già “pronti” ed altri dovranno seguire un percorso ben costruito. Altri ancora, invece, hanno bisogno di seguire corsi propedeutici alle discipline sportive. Ma per poter giocare a disc dog il cane deve possedere alcune “abilità” di base che permettano di giocare e creare figure più o meno complesse. Le tre abilità Il richiamo: il cane sempre sotto controllo anche quando dovrai lanciare il frisbee a 36 metri Se il cane non viene da te a comando diventa improponibile pensare di gestire il cane durante una lezione. Sicuramente c’è chi di dirà che si può lavorare comunque, che non è indispensabile perchè hai il frisbee in mano e quindi un grosso stimolo. Ti diranno che per questo verrà sempre, ma non è vero. Il richiamo non è ne un ordine ne un imposizione. Il tuo cane verrà se si fida di te, se per lui sei la cosa […]
13 Aprile 2018

Disc Dog: divertirsi giocando in sicurezza

Che tu sia un giocatore esperto o un neofita discdoggers alle prime esperienze non fa nessuna differenza. Salvaguardare la salute fisica e mentale del tuo cane è la base del nostro gioco. Nonostante sembri che le peggiori cose succedono sempre e solo gli altri, l’infortuni ai cani, piccoli o grandi che siano, sono molto frequenti. Per giocare in sicurezza, prima di tutto, occorre considerare alcune caratterstiche soggettive del cane con cui si gioca: il suo stato di salute generale la presenza di patologie articolari, muscolari, ossee, cardio-respiratorie o altro la sua costituzione fisica la sua predisposizione atletica la sua preparazione atletica la sua resistenza, sia fisica che mentale, agli sforzi Un cane non sano, non in forma fisica e non preparato a sopportare sforzi fisici, non può che avere rischi maggiori a farsi male. Il gioco deve essere inoltre riparametrato alla taglia, alla struttura del cane ed al suo modo […]
12 Settembre 2018

Victor, un pastore olandese top

Vi voglio raccontare una storia. La storia di un cane che ha vissuto dentro un box per tre anni. Forse una storia come tante altre, il cane che vive in canile e viene salvato da una ragazza che quando vede i suoi occhi dolci lo porta a casa e gli fa vivere la vita che non ha mai potuto nemmeno sognare, stando comodamente sul divano e al calduccio vicino alla sua nuova padroncina che vuole bene più di ogni altra cosa al mondo. Ma la storia di questo pastore olandese non è proprio così. Victor è amato dalla sua nuova padroncina più di tutto il resto. E’ sempre nei suoi pensieri e sempre davanti a ogni cosa. A chiunque. Vive al calduccio, sul divano e sempre vicino a Charlie, la sua padroncina, amandola più di ogni altra cosa. Victor non tira al guinzaglio, è un cane va d’accordo con tutti, […]
X