Addestramento cane

I corsi di educazione, rieducazione o di addestramento cani sono personalizzati, adeguati alle esigenze e alle problematiche del binomio.

L’obbiettivo dei corsi di educazione, rieducazione o di addestramento cani, che gli educatori del centro cinofilo FD Center si prefissano, è quello di fornire al cliente il percorso migliore a seconda delle problematiche e delle esigenze sia del cane che del padrone.

Forniremo tutte le informazioni necessarie alla buona gestione del cane e le regole al fine di impostare un buon rapporto.

Verranno insegnati ai proprietari giochi corretti da poter rinforzare il legame e per far si che la fiducia del cane accresca in maniera significativa, ma gradualmente.

Potrebbero essere necessari incontri con altri cani e persone non rappresentative nel caso in cui vi fosse un conflitto con questi soggetti nella vita quotidiana.

Molto spesso i conflitti con cani e persone nascono dalla mancanza di fiducia del cane in se stesso.

Si potranno utilizzare tecniche di flooding e controndizionamento, facendo vivere al cane situazioni che non lo fanno stare sereno, per poi dare al cane le  conoscenze per vivere quei momenti in assoluta tranquillità.

Lavorando su questi ed altri aspetti, l’affiatamento del binomio crescerà sempre di più e quindi la gestione migliorerà automaticamente.

ll conseguimento degli obbiettivi che verranno prefissati, unito al lavoro effettuato con i proprietari, renderanno più sicuro il cane che potrà affrontare le diverse situazioni che si presenteranno d’innanzi alla sua vita.

A fine del percorso, i binomi cane-padrone, si potranno approcciare a corsi di propedeutica o sport cinofili come Agility, Disc Dog, Sheepdog o Rally-o, che rinforzeranno ulteriormente il legame e aiuteranno sia il padrone che il cane al proseguimento di una tranquilla e felice vita insieme.

7 Febbraio 2020

Me l’ha insegnato Ryuk

Venerdi 07/02/2020 Oggi mi affaccio alla finestra e vedo questo. Sembrerebbe una foto normalissima, una foto con due cani che riposano all’ombra in una mattinata qualunque. Per me invece è uno scenario meraviglioso. Non per Victor, quel cane grande e nero che vedi, perché su di lui non ho mai avuto dubbi che se l’avessi liberato sarebbe stato qui fuori ad attendermi, ma per la Bubi (o Buba adesso) la […]